Anziani e ore di sonno

" Quanto tempo devono dormire gli anziani? Quante ore di sonno ricadono nella normalità e quando è necessario preoccuparsi? Scopri tutti i dettagli e i nostri consigli per dormire meglio! "

Data: 31/1/18 | Vista: 1295

Anziani e ore di sonno

Anziani e ore di sonno: cosa ricade nella normalità e cosa invece no?

Quante ore di sonno devono dormire gli anziani? Questa preoccupazione è molto comune tra le persone che assistono i propri anziani cari a casa. A seconda delle caratteristiche soggettive, infatti, gli anziani possono tendere a dormire molto tempo oppure poco. In entrambi i casi potrebbe essere necessario approfondire la situazione per verificare la presenza di eventuali problemi di salute che possono incidere negativamente sul riposo notturno e abbassare la qualità della vita diurna.

Continua a leggere per scoprire i dettagli e se hai bisogno di assistenza per una persona anziana, siamo a tua disposizione! Contattaci adesso: ti risponderemo in pochissimo tempo!

Quanto tempo devono dormire gli anziani?

Man mano che l’età avanza il nostro organismo e le sue esigenze cambiano. Si tende ad aver bisogno di una minore quantità di energia e di conseguenza di ha bisogno di una quantità minore di sonno. Generalmente la quantità di sonno necessaria agli anziani per vivere in salute non è molto diversa da quella degli adulti: intorno alle 7/8 ore di sonno anche se ricadono nella normalità anche 6/9 ore di sonno al giorno. Molto dipende dalle esigenze del singolo anziano.

Può capitare, tuttavia, che il riposo notturno sia disturbato o comunque non sufficiente   ad assicurare una quantità corretta di sonno rigenerante: in questo caso possono presentarsi insonnia e bisogno di dormire durante il giorno. La quantità di sonno, inoltre, può essere influenzata anche dalla presenza di malattie fisiche che debilitano l’organismo e rendono necessario un maggiore riposo.

Quando preoccuparsi? Principalmente quando la qualità della vita diurna si abbassa a causa del bisogno di dormire della persona anziana. In questo caso è meglio approfondire chiedendo consiglio al proprio medico di base.

Anziani e ore di sonno: consigli per migliorare il riposo notturno

Dormire bene durante la notte è molto importante per una persona anziana. Il riposo notturno garantisce il recupero delle energie e la possibilità di vivere in modo più attivo durante il giorno. In presenza di insonnia, quindi, è possibile provare a mettere in atto alcune strategie che aiutino a contrastarla:

  • ridurre la quantità di caffeina assunta durante il giorno: la caffeina è uno stimolante e se assunta in quantità elevate durante il giorno o prima di andare a dormire può rendere difficile addormentarsi;

  • stabilire una routine: andare a letto sempre alla stessa ora può essere d’aiuto alla persona anziana che ha difficoltà a dormire;

  • cenare in modo leggero: la digestione può contrastare l’addormentamento e per questo è importante mangiare in modo leggero a cena, evitando fritture e l’eccesso di grassi;

  • evitare l’assunzione di alcolici prima di andare a dormire: assumere alcolici prima di andare a dormire sebbene possa favorire l’addormentamento può provocare risvegli notturni e interruzioni del sonno.

Se anche seguendo questi consigli la situazione non migliora e l’insonnia diventa un problema l’importante è rivolgersi al proprio medico curante per poter indagare meglio la situazione.

Hai bisogno di assistenza per una persona anziana? Non esitare: contattaci subito! Ti risponderemo in pochissimo tempo!

Richiedi Informazioni

"Anziani e ore di sonno "

Voto: 5 su 5
di 1 votanti.

Voti Articolo


Torna Su
Aiuto
Hai bisogno di aiuto?