Come cambia la respirazione negli anziani

" Con il sopraggiungere della terza età, cambia la respirazione negli anziani. Facciamo il punto della situazione assieme. "

Data: 5/6/18 | Vista: 520

Come cambia la respirazione negli anziani

Come cambia la respirazione negli anziani con il sopraggiungere della terza età

Giungere alla terza età comporta per il proprio corpo dei mutamenti notevoli, non solo di tipo estetico, ma anche strutturali. Così, cambia anche la respirazione negli anziani, che si trovano a fare i conti con il classico fiato corto o con altri problemi legati sempre all'apparato respiratorio. In alcuni casi, però, non è solo l'avanzare dell'età che comporta una insufficienza respiratoria, ma può esserci qualcosa di più serio da non sottovalutare. 

Prima di approfondire l'argomento di oggi, ti ricordiamo che il nostro staff è a tua disposizione per rispondere a tutte le domande sulla nostra struttura: contattaci subito

I cambiamenti dell'apparato respiratorio

Se compare un respiro affannoso nell'anziano, così come accennavamo prima, non sempre c'è da allarmarsi nell'immediato. Infatti, con il sopraggiungere della terza e quarta età si assiste ad alcuni fenomeni fisici e del tutto naturali, che  vanno a modificare sia la struttura dei bronchi, che quella della gabbia toracica, comportando altresì una rigidità e deformazione dei legamenti articolari, nonché una ipotrofia dei muscoli respiratori ed ausiliari. 

Tutto ciò, purtroppo, rientra nella norma e può implicare disturbi come fiato corto, respiro rumoroso nell'anziano, dispnea nell'anziano e, in generale, insufficienza respiratoria. 

Patologie in atto o cattive abitudini? Perché l'anziano ha il respiro affannoso

Le cause che possono provocare un cambiamento nella respirazione dell'anziano sono molteplici, ma non sempre si tratta di gravi patologie: molto spesso, infatti, si deve puntare il dito verso l'obesità, una postura scorretta e la mancanza di attività fisica. A ciò è abbastanza semplice porre rimedio, abbracciando una vita più sana ed attiva, migliorando la propria dieta e allenando cuore e muscoli facendo moto. Nei casi di postura scorretta, invece, occorrerà optare per un corso di ginnastica correttiva dove l'anziano potrà rieducarsi. 

Naturalmente, ci sono delle cause più complesse che possono portare problemi di tipo respiratorio nell'anziano. Fra le principali abbiamo: 

  • fibrosi polmonare
  • asma o asma grave
  • allergia
  • ipertensione polmonare
  • malattie afferenti all'apparato cardiocircolatorio
  • malattie afferenti ai polmoni
  • pneumonia
  • embolia polmonare
  • abuso di droghe, farmaci o alcol
  • abuso di farmaci
  • ipersensibilità a particolari farmaci

Come comportarsi con un anziano che non respira bene

Prima di allarmarsi e pensare al peggio, come sempre ti invitiamo a vagliare la situazione, a controllare lo stato di salute dell'anziano giorno dopo giorno, così da verificare tutti i cambiamenti della respirazione. In ogni caso, allorché si nota un cambiamento nell'anziano, è sempre bene rivolgersi al proprio medico di fiducia, così che possa visitare il proprio assistito e prescrivere delle visite specialistiche per venire a capo del problema. 

Cerchi assistenza per una persona anziana? Villa Max si trova a Civita Castellana, a pochi minuti da Roma Nord e da Viterbo: contattaci per saperne di più, ti risponderemo in pochissimo tempo!

Richiedi Informazioni

"Come cambia la respirazione negli anziani "

Voto: 5 su 5
di 1 votanti.

Voti Articolo


Torna Su
Aiuto
Hai bisogno di aiuto?