Frattura del bacino anziano, tempi di riabilitazione

" La frattura del bacino nell'anziano è un trauma molto complesso da gestire, che richiede lunghi tempi di riabilitazione ed ha conseguenze importanti. "

Data: 1/5/18 | Vista: 696

Frattura del bacino anziano, tempi di riabilitazione

Frattura del bacino nell'anziano, un infortunio grave

La frattura del bacino nell'anziano fa parte di quegli infortuni gravi che comportano serie conseguenze, alcune delle quali addirittura invalidanti per il soggetto. In genere, si distingue fra frattura del bacino stabile ed instabile, ma prima di approfondire l'argomento di oggi, se hai domande circa i nostri servizi, contattaci: siamo a tua disposizione per rispondere a tutti i tuoi quesiti. 

E se hai voglia di scoprire i nostri spazi, fai un tour virtuale della nostra casa di riposo Villa Max! 

Tipologie della frattura del bacino nell'anziano

Così come accennavamo in precedenza, le tipologie della frattura del bacino nell'anziano (e non) possono essere di due tipi: stabili ed instabili. Allorché parliamo di fratture al bacino stabili, ci riferiamo a fratture composte o solo leggermente scomposte, ma che presentano non più di un solo punto di rottura. Al contrario, per fratture instabili si intendono le fratture scomposte con due o più punti di rottura. 

Naturalmente, a seconda della tipologia, ci sono anche tempi di recupero diversi fra loro, ma in linea generale possiamo affermare che la convalescenza non è mai breve per questo tipo di traumi e, se gravata dall'età o da altre patologie, può risultare davvero molto lenta. 

I tempi di riabilitazione dalla frattura del bacino negli anziani

Non si può dare un range certo circa i tempi di riabilitazione dalla frattura del bacino negli anziani, poiché ci sono numerosi fattori da ponderare caso per caso, ovvero:

  • tipologia di frattura
  • età del paziente
  • eventuale presenza di osteoporosi o altre patologie a carico delle ossa
  • estensione/grandezza della frattura
  • area della lesione

In generale, i tempi di recupero post intervento chirurgico tendono a non andare oltre il mese di allettamento o immobilizzazione forzata: trascorso tale periodo, al paziente vengono consigliati esercizi specifici per allenare i muscoli un po' alla volta. Nel caso invece non si renda necessario intervenire chirurgicamente, allora l'allettamento può andare anche oltre i due mesi, a seconda dei fattori elencati poc'anzi. 

Naturalmente, parliamo sempre di tempi che non contemplano ostacoli di sorta, poiché in questi casi l'immobilizzazione potrebbe essere ancora più lunga. 

Invalidità in seguito alla frattura del bacino

Purtroppo, la frattura del bacino nell'anziano, specie se ha superato i 70 anni, può provocare invalidità permanenti sia di media, che di grave entità e, addirittura, in alcuni casi condurre alla morte. Più spesso, fra le conseguenze relative alla frattura del bacino nell'anziano abbiamo: deformità dello scheletro, trombosi venosa, cifosi e riduzione della statura. 

Cerchi assistenza per una persona anziana? Contattaci: ti risponderemo in pochissimo tempo! 


Richiedi Informazioni

"Frattura del bacino anziano, tempi di riabilitazione "

Voto: 5 su 5
di 1 votanti.

Voti Articolo


Torna Su
Aiuto
Hai bisogno di aiuto?