Scompenso cardiaco anziani, sintomi e terapie

" Lo scompenso cardiaco negli anziani rappresenta una patologia che riduce drasticamente la qualità della vita. Ne parliamo nel nostro approfondimento di oggi, analizzando i sintomi e le terapie disponibili oggi. "

Data: 20/7/18 | Vista: 328

Scompenso cardiaco anziani, sintomi e terapie

Scompenso cardiaco anziani, quando il cuore fa i capricci

Lo scompenso cardiaco può sopraggiungere in qualunque momento della propria vita, in quanto è una patologia che insorge per un malfunzionamento del cuore che può derivare non solo da una situazione congenita, ma anche da errati stili di vita. Lo scompenso cardiaco negli anziani può essere statisticamente più frequente solo perché l'insufficienza cardiaca cronica provoca, a lungo andare, dei danni irreversibili al cuore sul lungo periodo. In questo approfondimento vedremo quali sono i sintomi dello scompenso cardiaco negli anziani e quali sono le terapie consigliate per stare bene e migliorare la qualità della vita. 

Cerchi assistenza per una persona anziana? Contattaci, ti risponderemo in pochissimo tempo! 

I sintomi dello scompenso cardiaco negli anziani

Lo scompenso cardiaco si ha nel momento in cui il cuore, ovvero il muscolo cardiaco, non ha la forza sufficiente per spingere il flusso di sangue necessario per ossigenare gli organi ed i tessuti del corpo. In genere, tale patologia si sviluppa a seguito di una lesione muscolare cardiaca, che può avere varie cause e motivazioni, compresi gli errati stili di vita. 

I più evidenti sintomi relativi allo scompenso cardiaco negli anziani sono quelli legati ai problemi di respirazione: il soggetto ha il classico fiato spezzato non solo quando è sotto sforzo, ma anche in azioni semplici che nella normalità comportano un dispiego minimo di forze e, addirittura, nei casi più gravi può avvenire anche in fase di risposo. Ciò accade perché le camere cardiache non funzionano a dovere, causando un accumulo di liquidi nella zona polmonare. 

Oltre alla mancanza di fiato, altro sintomo dell'insufficienza cardiaca nell'anziano è l'astenia: anch'essa può presentarsi con diversi livelli di gravità, a seconda della situazioni del soggetto. 

Terapie per lo scompenso cardiaco nell'anziano

Quali sono le terapie per lo scompenso cardiaco nell'anziano? La terapia è naturalmente legata alle cause che hanno provocato l'insufficienza cardiaca e può essere di tre tipi: 

  • trattamento farmacologico: in base al soggetto e alle cause dello scompenso cardiaco nell'anziano, il medico specialista può prescrivere l'uso di particolari farmaci come beta-bloccanti, ace-inibitori, diuretici, ecc.
  • trattamento non farmacologico: è utile per tutti ed in ogni stadio della malattia. Sostanzialmente si tratta di cambiare lo stile di vita preferendo un'alimentazione sana e priva di grassi, nonché di dedicarsi ad un'attività fisica leggera. Banditi i fattori di rischio come fumo ed obesità, mentre sono da tenere sotto controllo altre patologie come il diabete, il colesterolo e la pressione alti.
  • Trattamento chirurgico: è da eseguire nei pazienti nei quali i primi due trattamenti non abbiano dato risultati soddisfacenti.

Cerchi assistenza per una persona anziana? Contattaci, ti risponderemo in tempi brevissimi! 

Richiedi Informazioni

"Scompenso cardiaco anziani, sintomi e terapie "

Voto: 5 su 5
di 1 votanti.

Voti Articolo


Torna Su
Aiuto
Hai bisogno di aiuto?